Forum Nazionale Pensionati per l’Italia: Obiettivi

Nel 2013 la appena fondata associazione denominata  Unione Nazionale Pensionati per l’Italia  (UNPIT) si mise alla ricerca di una formula che consentisse di realizzare lo scopo numero uno che si legge nel suo  Statuto: unire quante più associazioni dei pensionati possibile.

Contrastare con la forza dei numeri la debolezza sociale di una categoria di cittadini che vede giorno dopo giorno, da anni, ridursi il proprio potere d’acquisto a causa dei continui provvedimenti di blocco e/o di taglio delle percentuali di perequazione  e/o di prelievo di una parte degli emolumenti   per finanziare i  cosiddetti contributi  di solidarietà.

Impresa non facile, quella di unire le associazioni dei pensionati, dal momento che nessuna di esse appariva disposta a rinunciare alla propria autonomia. Impresa comunque poi riuscita brillantemente grazie ad uno Statuto  che fa del Forum Nazionale Pensionati per l’Italia un Organo che unisce pur conservando le strutture e le autonomie  delle associazioni che vi aderiscono.

Un Consiglio Consultivo formato dai Presidenti  delle associazioni aderenti  decide  le iniziative e le posizioni pubbliche da prendere in comune e delega il Presidente (nomina biennale)  alla gestione   con le Istituzioni. Si realizzano  così i primi due obiettivi  del Forum: unirsi per contare di più e per  far parlare i pensionati con una sola voce. Ai quali si aggiunge in parallelo un terzo obiettivo non meno importante: mettere a punto e consegnare alle Istituzioni un progetto di riforma del sistema previdenziale che dia garanzia ai giovani di poter contare su una pensione  che gli consenta di mantenere il potere d’acquisto che si sono conquistati con il lavoro.

Obiettivi a 360° quelli del Forum: tutela e pensiero verso chi in pensione c’è oggi e verso  chi in pensione ci andrà domani.

L’associazione fondatrice Unpit è oggi una delle 18 associazioni che formano il Forum e che complessivamente rappresentano circa 700 mila soci.